IVECO lancia i propri veicoli a metano sul mercato giapponese: lo Stralis NP 400 e la famiglia Daily Blue Power e chiude un contratto con Fuji Transport per uno Stralis NP 400 a LNG, per l’impiego sulla trafficatissima tratta Toky- Osaka.

IVECO ha presentato i più recenti sviluppi della sua strategia di promozione dell’uso del gas naturale nei trasporti, anche in Giappone. All’evento, che si è tenuto nei giorni scorsi al Nippon Press Centre di Tokyo, hanno partecipato, tra gli altri, Pierre Lahutte, IVECO Brand President; Takao Kashiwagi, Professore presso l’Istituto di tecnologia di Tokyo e Presidente del “LNG Expert Committee”; Hiroaki Matsuoka, Presidente della Fuji Transport Corporation; Mariarosa Baroni, Presidente e CEO di NGV Italy e Jean-Claude Girot, Presidente dell’Associazione francese dei veicoli a gas naturale (NGV France) e Commissario Generale del Paris Motor Show. Il piano d’azione di IVECO nasce in seguito al Memorandum di Cooperazione che il Ministero dell’Economia, del Commercio e dell’Industria giapponese ha firmato con la Commissione Europea lo scorso anno per lo sviluppo di tecnologie avanzate, orientate all’impiego di sistemi LNG nel trasporto marittimo e su strada.
Proprio in occasione dell’incontro l’Azienda torinese ha annunciato il lancio dello Stralis NP 400, il primo veicolo a gas naturale heavy-duty pronto per la vendita sul mercato giapponese. Si tratta del primo mezzo progettato specificamente per il trasporto a lungo raggio, che può contare sulla versatilità di un’alimentazione 2 unica a gas naturale liquefatto (LNG) o compresso (CNG), oppure combinata ad LNG e CNG. Disponibile in Giappone anche la nuova gamma Daily Blue Power , nelle versioni Daily Hi-Matic Natural Power e Daily Minibus Natural Power, le prime a proporre l’alimentazione a CNG insieme al cambio automatico a 8 rapporti.
A Tokyo IVECO ha anche annunciato la firma di un contratto con Fuji Transport per la vendita del primo camion a LNG in Giappone, un IVECO Stralis NP 400 alimentato esclusivamente a LNG. Fuji Transport utilizzerà il veicolo sulla tratta Tokyo-Osaka, oltre che in operazioni per clienti selezionati, che includono il servizio postale giapponese, monitorando e analizzando le prestazioni dello Stralis NP 400 grazie ai suoi sistemi telematici e GPS. Le due nuove gamme, che hanno fatto il loro debutto pubblico durante il Japan Truck Show a Yokohama, appena concluso, avranno modo di giocare un ruolo nella promozione della transizione verso questo tipo di energia sostenibile in Giappone, dimostrando in condizioni reali la praticità e i vantaggi del trasporto a gas naturale. “Meno di un anno fa – ha detto Pierre Lahutte – il Ministero dell’Economia, del Commercio e dell’Industria giapponese e la Commissione Europea hanno firmato un Memorandum di Cooperazione per lo sviluppo dell’LNG nel trasporto e oggi vendiamo in Giappone il primo camion a LNG che opererà su una delle tratte più trafficate al mondo, la Tokyo-Osaka, percorsa quotidianamente da circa 100mila camion. L’autonomia e i vantaggi ambientali dello Stralis NP 400, insieme al piano di distribuzione dell’LNG sviluppato da Shell lungo le principali vie di trasporto giapponesi, rendono questo veicolo la scelta perfetta per la transizione verso un trasporto a lungo raggio più pulito e sostenibile.”